Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

logo per manifesto sperimentando 2017La mostra "Alla Scoperta del Cosmo" sarà aperta dal 21 aprile al 21 maggio presso l'ex macello in via Cornaro 1, Padova.

 Clicca qui per visualizzare il volantino con tutte le informazioni necessarie

 

La mostra è divisa in tre settori che pur mantenendo caratteri d’interdisciplinarietà sono attinenti prevalentemente ad una disciplina: Studiando il cosmo per la fisica,  La vita sulla terra e nello spazio per le scienze biologiche e naturali e Chimica del cosmo e materiali e tecnologie per lo spazio  per la chimica. Lo spazio riservato agli Enti di ricerca rientra nel settore studiando il Cosmo.

 

 

 

Nella mostra si illustrano le immagini dell’Universo come l’uomo se lo  figurava nell’antichità e quelle che corrispondono alle attuali conoscenze. Problemi come individuare la posizione delle stelle e orientarsi in mare e in terra erano una volta affidati a strumenti ingegnosi (e a volte sorprendentemente efficaci) che sono in mostra, ora sostituiti da sofisticati apparati elettronici disponibili a tutti.

 

Si descrivono il Sistema Solare e i fenomeni legati al moto dei pianeti, si considerano i corpi celesti attualmente noti e la loro evoluzione, si mostra come si possano individuare sistemi planetari, si illustrano biografie di scienziati, strumenti ed esperimenti che hanno determinato il progresso nella conoscenza dell’Universo. 

 

Un’attenzione particolare viene data all’origine degli elementi chimici, dalle strutture molecolari semplici a quelle complesse che stanno alla base della vita. Si fanno considerazioni sulle atmosfere dei pianeti  e sulle radiazioni che permettono di capire la loro costituzione. Si  ricostruiscono ambienti in cui la vita si mantiene in condizioni estreme e si ipotizza come questa potrebbe realizzarsi nello spazio. Robot e droni forniranno esempi di apparati che vanno ad esplorare mondi lontani. Il tutto facendosi affascinare dalle immagini che i telescopi sono riusciti a raccogliere delle meraviglie del Cosmo.

 

Uno spazio viene riservato agli Enti di ricerca dove si illustrano i progetti in via di realizzazione per conoscere sempre meglio il nostro Universo e per cercare di scoprire qualche cosa di quel 95% di Cosmo che definiamo Materia ed Energia oscure e che sfugge ancora alla nostra comprensione. 

 

Gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado contribuiscono alla mostra portando ben 44 esperimenti  come adesione al concorso Sperimenta anche tu. Tra i lavori inviati per il concorso L’arte sperimenta con la scienza è stato ricavato il logo dell’edizione 2017.

 

Accanto all’esposizione vengono organizzati laboratori per studenti di tutte le età (nel sito di Sperimentando si trova la programmazione) ed eventi quali conferenze presso le scuole, visite agli Enti di ricerca ed alla Specola, splendido Osservatorio Astronomico di Padova, spettacoli al planetario ed  intrattenimenti come la Tombola dell’Universo.